Congratulazioni ai nostri velisti olimpici

L'Asso99 KV e il Wind Club e.V. si congratulano con Tina Lutz del Chiemsee Yacht Club e la sua partner Susann Beucke per aver vinto la medaglia d'argento alle Olimpiadi estive di Tokyo. Soprattutto perché ci sono voluti tre tentativi per essere finalmente in grado di competere alle Olimpiadi questa volta. Naturalmente, ci congratuliamo anche con Erik Heil e Thomas Plößel per la medaglia di bronzo e Paul Kohlhoff e Alica Stuhlemmer per l'argento nel Nacra 17.


I velisti olimpici tedeschi non dimenticheranno questo 3 agosto. In sole quattro ore, gli equipaggi del German Sailing Team hanno vinto tre medaglie.


Hanno aperto il giro di medaglie: Tina Lutz e Susann Beucke hanno preso l'argento.

La storica giornata di successi è stata annunciata dalle veliste del 49erFX Tina Lutz e Susann Beucke con una finale formidabile, in cui erano partite al terzo posto e sono riuscite a migliorare. Con l'argento, la timoniera del Chiemsee Yacht Club e il suo compagno del Norddeutscher Regatta Verein hanno coronato la loro partnership di 14 anni, in cui hanno sperimentato bassi e alti, ma non hanno mai perso di vista il loro obiettivo. "Un giorno ci ripagherà", Tina Lutz aveva ribadito il suo motto prima delle Olimpiadi. Dopo due qualificazioni olimpiche mancate, il duo bavarese-nord tedesco era riuscito a qualificarsi per l'evento sportivo più importante della loro carriera al terzo tentativo.


49erFX: "Tina è stata incredibilmente coraggiosa oggi".


Dopo 14 anni al traguardo: Tina Lutz e Susann Beucke.

Le veliste dello skiff hanno usato l'occasione guadagnata da sole in modo concentrato e convincente. "La sfida più grande è stata quella di non pensare alle medaglie prima e durante la finale, perché altrimenti non riesco più a navigare perché la pressione diventa troppo grande", ha detto Tina Lutz dopo il thriller numero uno di questo martedì. Descrivendo la forza più importante del suo team, Susann Beucke ha detto: "Semplicemente non ce ne sono molti che fanno un percorso così lungo - pieno di alti e bassi - insieme". Insieme, i due trentenni atleti di punta della flotta olimpica DSV hanno ora scalato la vetta della loro partnership. "Tina è stata incredibilmente coraggiosa oggi", ha reso omaggio Beucke alla sua timoniera. Con il loro allenatore DSV britannico Ian Barker, lui stesso medaglia d'argento nel 49er alle Olimpiadi del 2000, Lutz/Beucke hanno trovato l'allenatore giusto per le loro esigenze circa due anni fa. Come trio, il team è riuscito a migliorare significativamente il loro potenziale di velocità - una delle basi del loro successo. Le campionesse olimpiche nel 49erFX sono state ancora una volta le brasiliane Martine Grael e Kahena Kunze davanti alle tedesche e alle olandesi Annemiek Bekkering e Annette Duetz, che avevano iniziato la finale come le prime in classifica, ma non sono state in grado di difendere la loro prima posizione contro Grael/Kunze e Lutz/Beucke.


49er: "Questa medaglia vale molto più della prima".


Il salto è ancora in corso:

Erik Heil e Thomas Plößel ripetono il loro colpo di bronzo di Rio.

Poco dopo le donne, gli uomini dello skiff tedesco hanno fornito un lieto fine nel thriller di vela due: Erik Heil e Thomas Plößel (Norddeutscher Regatta Verein) hanno avuto il compito più difficile da risolvere in questo giorno tra i tre cacciatori di medaglie tedeschi, perché hanno iniziato la finale "solo" al quarto posto assoluto. Il timoniere, che vive a Kiel, e il suo partner di Amburgo erano ovviamente ispirati dalla situazione di partenza: Il 31enne Heil e il suo timoniere 33enne hanno eccelso con una velocità eccezionale e hanno dato vita a un avvincente duello con gli inglesi fino al traguardo. Secondo Erik Heil, il duello è stato perso per 30 centimetri e ha reso i britannici Dylan Fletcher/Stuart Bithell i campioni olimpici invece dei favoriti neozelandesi Peter Burling/Blair Tuke. Ma con la loro irresistibile cavalcata sulla rotta finale "Enoshima" i velisti berlinesi hanno ottenuto la tanto desiderata medaglia - il secondo bronzo dopo l'indimenticabile prima olimpica di Rio de Janeiro. "Questa medaglia per noi vale molto di più della prima", ha detto Thomas Plößel, riferendosi a quanto sia stato difficile vincere. Allo stesso tempo, i compagni di allenamento tedeschi di Diego Botin Le Chever e Iago López Marra hanno dimostrato di essere giusti vincitori nel duello con i loro amici e avversari spagnoli. Heil, che come Plößel ha imparato la vela al Tegeler Segel-Club ed è stato messo in barca lì dall'allenatore e mentore giovanile Michael Koster con la sua vela di prua 20 anni fa, ha detto: "Ci dispiace che i due non abbiano vinto una medaglia. Avrebbero meritato, erano sempre tra i migliori in questa stagione". Heil ha definito la giornata di successo del German Sailing Team, con un totale di tre medaglie, una "giornata gigantesca per la vela olimpica tedesca".


Nacra 17: "Il valore di questa medaglia è incommensurabile".


Gioia pura:

Paul Kohlhoff e Alica Stuhlemmer vincono il bronzo nel Nacra 17.

Paul Kohlhoff e Alica Stuhlemmer hanno dato anche un contributo duraturo: I giovani velisti Nacra 17 di Kiel hanno disputato la loro prima olimpica congiunta nei primi tre fin dall'inizio. L'equipaggio misto dello Yacht Club di Kiel ha tenuto testa all'élite mondiale del catamarano foiling. Paul Kohlhoff e Alica Stuhlemmer - che potrebbero essere visti ogni giorno - sono arrivati loro stessi in cima al mondo. "Questa medaglia di bronzo significa per noi un migliaio di volte di più di tutto ciò che abbiamo raggiunto finora", ha detto il timoniere 26enne la sera dopo la cerimonia di medaglia nel porto olimpico. Alica Stuhlemmer non riusciva a trovare le parole, dicendo: "Il valore di questa medaglia è incommensurabile". Kohlhoff ha ammesso: "La pressione è stata incredibilmente alta per tutta la settimana perché avevamo grandi aspettative su noi stessi e volevamo vincere una medaglia qui."

Paul Kohlhoff e Alica Stuhlemmer hanno intenzione di portare la loro campagna fino ai Giochi estivi di Los Angeles nel 2028. foto: Sailing Energy / World Sailing

Il fatto che il secondo equipaggio più giovane della flotta Nacra 17 sia stato effettivamente in grado di raggiungere questo obiettivo parla bene dei tedeschi del nord che operano con tale concentrazione. Kohlhoff ha trovato il tempo di riflettere sulla strada per lo studio sportivo ZDF a Tokyo la sera con tutti i sei vincitori di medaglie tedesche a vela e ha detto: "Nella gara di medaglie oggi più di un'altra nazione voleva strapparci la medaglia. È una follia e indescrivibile che siamo stati in grado di tenerla e vincerla. Il totale di tre medaglie è un segnale forte per le altre nazioni e per la Germania della vela che il DSV e i nostri sponsor hanno fatto un ottimo lavoro. E tutto questo in un ambiente molto difficile. Quello che è stato fatto qui in termini di lavoro preliminare è stato altamente professionale". Marcus Lynch, allenatore del Nacra 17 e responsabile delle prestazioni del German Sailing Team, ha detto dei suoi ragazzi: "Stanno agendo con una testa chiara, molto concentrati e si attengono bene alle regole che abbiamo sviluppato insieme nel team. Hanno lavorato duramente nell'ultimo anno e mezzo per essere veloci in tutte le condizioni. Questo è stato anche un elemento importante per il successo della medaglia".


Un giorno con un enorme appeal al di là della vela olimpica


Il direttore sportivo di DSV Nadine Stegenwalner e il suo team a Enoshima hanno potuto celebrare una giornata olimpica storica con gli atleti. Più e più volte le bandiere tedesche hanno sventolato sulla rampa del porto olimpico, più e più volte gli applausi sono esplosi quando un altro equipaggio tedesco di successo è uscito dall'acqua. Il direttore olimpico del team di vela tedesco ha detto la sera in Giappone: "È stata una giornata quasi incredibile. Quando sai quanto duro lavoro da parte di così tante persone va in ogni singola medaglia, questa era la ricompensa che ci meritavamo! Sono molto contento che tutti siano stati in grado di esibirsi quando contava oggi. Sono stato coinvolto per 13 anni. Durante questo tempo, abbiamo lavorato molto intensamente con tutto il German Sailing Team e abbiamo fatto molti progressi. Oggi siamo orgogliosi dei nostri team. Penso che una giornata del genere sarà ricordata e avrà un impatto al di là dello sport olimpico della vela in tutta la famiglia degli sport olimpici. Abbiamo gareggiato in sei discipline qui a Enoshima in condizioni difficili e abbiamo vinto tre medaglie. Questo è un tasso del 50%, che è un grande risultato olimpico. Per gli equipaggi e per tutti coloro che hanno contribuito!".


Immagini e testo: GermanSailingTeam


6 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Le date per la prossima stagione sono già state fissate. Ci sono due novità: - Nuova regata nel CYC a Pentecoste (terzo tentativo). - Match Race a Starnberg (iscrizione aperta quest'anno). Purtroppo l